Accorgersi di un problema come quello della pressione della caldaia troppo bassa è molto più semplice di quanto si possa pensare. Infatti, sono evidenti i segnali e le conseguenze quando la pressione della caldaia è troppo bassa, cioè inferiore a un bar che è solitamente il livello minimo in assoluto. Scopriamo subito che cosa succede quando la pressione della caldaia è troppo bassa e che cosa fare per riportarla al livello normale e consigliabile.

Che cosa succede quando la pressione della caldaia è troppo bassa

Nel momento in cui la pressione della caldaia dovesse essere troppo bassa, cioè Inferiore a un bar, è abbastanza facile accorgersene perché le conseguenze sono piuttosto evidenti. Il tutto inizia da una certa lentezza nella produzione di acqua calda sanitaria. In altre parole, ci vuole diverso tempo perché esca di nuovo acqua calda sanitaria dal rubinetto oppure si riscaldi l’ambiente con i termosifoni. Quando la pressione dell’acqua è molto bassa, risulta insufficiente per avviare la fiamma pilota impedendo di fatto la produzione di acqua calda sanitaria. Significa che non esce acqua calda e i termosifoni restano completamente freddi mettendo davanti a un disagio non da poco.

Come alzare il livello della pressione della caldaia

Una volta verificato che il livello della caldaia è insufficiente controllando il manometro sistemato sull’apparecchio, occorre quindi alzarlo. Per farlo, è sufficiente aprire il rubinetto di ingresso dell’acqua. Per aumentare la pressione e l’acqua nella circuito basta aprire il rubinetto di colore nero situato nella parte sottostante del dispositivo.

Naturalmente, chi non se la sentisse di mettere mano all’impianto perché è poco pratico di lavoretti idraulici, meglio che riferimento professionista. Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.tecnicocaldaiaroma.it

Lo stesso è consigliabile nel momento in cui la situazione si ripresentasse uguale più volte nel tempo affinché il tecnico possa individuarne la causa e porvi rimedio.

È semplicissimo alzare la pressione del dispositivo poiché basta tenere aperto il rubinetto per qualche secondo per vedere la pressione alzarsi immediatamente. Naturalmente, bisogna fare un secondo controllo a distanza di qualche ora per essere certi che tutto sia andato a buon fine.

Di Grey