Si parla di omissione di soccorso in riferimento a quanto previsto dall’articolo 593 del codice penale. In sostanza, si può essere accusati di omissione di soccorso stradale nel momento in cui di fronte a dei feriti si ignora l’accaduto. Non si tratta solo e unicamente di feriti gravi ma anche semplicemente di persone coinvolte in un incidente stradale che potrebbero avere delle ferite interne che se non curate prontamente potrebbero portare al decesso.

Che cosa si intende per omissione di soccorso

In sostanza, quello che la legge dice è piuttosto chiaro: non lo prestare soccorso in caso di scontro stradale, si prospetta come reato. Questo vale anche nel caso in cui le omissioni non comportino conseguenze gravi. Occorre quindi sempre fermarsi e chiamare i soccorsi tra cui l’ambulanza, le forze dell’ordine e il carroattrezzi a Roma che possono intervenire il prima possibile sul luogo dell’accaduto. In altre parole, è sempre necessario fermarsi per accertarsi delle condizioni di tutti i soggetti coinvolti nell’accaduto.

Chi si deve fermare

L’adempimento di questo obbligo fondamentale è a carico di tutti gli utenti della strada tra cui autista del veicolo, a motore o non ma anche pedoni, i quali si devono fermare per prestare le la dovuta assistenza a chiunque sia coinvolto in uno scontro stradale. Naturalmente, l’aiuto va prestato a tutti i soggetti che sono coinvolti nell’incidente.

Chiunque può quindi essere accusato di commissione stradale se ha ignorato il fatto che fossero presenti feriti durante uno scontro stradale.

Gli obblighi per il conducente responsabile

Naturalmente, ciò non significa che a prescindere dal tipo di incidente, il conducente del veicolo responsabile non abbia l’obbligo di fermarsi. Non è nemmeno sufficiente una sosta breve poiché per evitare l’imputazione per omissione di soccorso bisogna fermarsi tutto il tempo necessario fino a quando i soccorsi non arrivano sul posto e le forze dell’ordine permettono di allontanarsi. Infatti, quando arriva nei soccorsi e, bisogna comunque aspettare e trattenersi per collaborare con le forze dell’ordine che hanno bisogno di constatare l’accaduto nei minimi dettagli.

 

Di Grey