Purtroppo, con l’avanzare delle età sono piuttosto frequenti patologie cardiovascolari tra cui la principale è l’infarto. Occorre quindi fare un approfondimento per capire quali sono le cause e i sintomi da tenere sotto controllo.

Sintomi dell’infarto cardiaco

Anzitutto è fondamentale sapere quali sono i principali sintomi dell’infarto cardiaco e delle principali patologie cardiovascolari perché la loro presenza aiuta a capire la necessità di rivolgersi a un pronto soccorso. Inoltre, successivamente è facile che una persona crea un corso patologie cardiovascolari o ha subito un infarto debba recarsi a frequenti controlli prenotando anche un’ambulanza privata. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.ambulanze-privateroma.it

I principali sintomi dell’infarto includono un forte dolore che dal petto può irradiarsi al braccio sinistro, in particolare negli uomini, e alla schiena, soprattutto per le donne. Questo dolore è opprimente e non puntiforme perciò non passa. È il sintomo principale della sofferenza cardiaca.

inoltre, tra i principali componenti di allarme dell’infarto cardiaco occorre ricordare anche la stanchezza cronica. A causa del cuore insofferenza, possono comparire anche nausea e vertigini. Naturalmente, il cuore è in grave sofferenza e il battito non è regolare come al solito perciò si presentano palpitazioni e aritmie senza aver fatto particolari sforzi fisici.

Cause dei problemi cardiovascolari

L’infarto e le altre patologie cardiovascolare sono provocate da fattori diversi, alcuni controllabili e alcuni purtroppo non modificabili. Ad appartenere a questa seconda fascia ci sono fattori come la familiarità e il diabete di tipo 2. Una volta, si tendeva a dire che le persone di sesso maschile hanno maggiori probabilità di problemi cardiaci ma in realtà si è visto che anche le donne, il particolare dopo la menopausa possono avere problematiche di questo tipo perché viene meno l’azione protettiva degli estrogeni.

Altre cause legate ai problemi cardiovascolari hanno a che fare invece con il colesterolo alto, un eccesso di un grasso di origine animale che si deposita nelle arterie. Inoltre, il sovrappeso, la sedentarietà è una dieta sregolata giocano un ruolo cruciale.

Inoltre, il fumo è una di quelle cattive abitudini che andrebbe interrotta il prima possibile per favorire la salute dell’organismo in generale e, più in particolare, del cuore.

Di Grey